lunedì, agosto 3, 2020
UniPegaso

Follow by Email
Facebook
Twitter

Riflessioni e soluzioni per una didattica attiva. Modelli e strategie per la nuova tecno-metodologia.
L’insegnante deve acquisire autonomia, giudizio critico e capacità di accettare le sfide nel suo lavoro fuori e dentro la classe per poter diventare un punto di riferimento per gli alunni.
Sono gli strumenti di cui dispone e le metodologie a fare le differenze. Grazie all’ uso e alla conoscenza appropriata degli strumenti informatici e telematici l’insegnante costruisce la propria “tecno-metodologia”.

 

L’esame che non c’è!

Polvere Ricorda che sei polvere: d'accordo. Se pero' posso scegliere di cosa: non dell'oro,non della conchiglia, ma polvere di gesso di una parola appena cancellata dalla superficie di lavagna. E intorno...

La tecnica delle passioni

I ragazzi di Agerola  “scrivono” delle loro passioni negli elaborati da presentare alle prove finali. “Non ragioniam di lor, ma guarda e passa” recitava il sommo...

La pedagogia dell’ottimismo. Impara la tecnica per essere ottimista!

I giovani studenti di Agerola insegnano “la tecnica dell’ ottimismo” «Oh, quanto vorrei accorciarmi come un cannocchiale! Ce la farei, se solo sapessi da che...

Non si elimina l’incertezza, si negozia con essa!

Si è chiusa da poco  la didattica a distanza, che ha messo a dura prova i docenti. A inseguire i ragazzi all’ interno della loro...

La forza del coraggio!

“Quanto a dirlo sono ragazzi delle terze classi della secondaria del primo ciclo. “Sapeva che sarebbe stato sufficiente aprire gli occhi per tornare alla sbiadita...

Fuori registro! Dentro la relazione della rete. Una scuola che cambia dal di...

I ragazzi ti muoiono davanti agli occhi un poco al giorno nella compressione della fantasia, nel distacco sempre più netto fra la scuola e...

Ognuno vive il suo tempo

  “È sempre l’ora del tè, e negli intervalli non abbiamo il tempo di lavare le tazze”. (Alice nel Paese delle Meraviglie-L.Carroll) Il tempo è una variabile pedagogica...

Mater artium necessitas – “La necessità è la madre delle abilità”

I latini dicevano: “Mater artium necessitas”. Il Coronavirus ci ha posto difronte alla consapevolezza  di essere   così fragili da rischiare l'estinzione di massa; per sopravvivere siamo...

C’era una volta….ma on line!

Un padre, lontano da casa per motivi di lavoro, trova una maniera poetica per stare vicino alla figlia: ogni sera le legge una favola...

Maometto e la montagna – Oltre il multimedia –

“Lo evoco…nel suo gabinetto di studio, come a dire nella torre di vedetta d’una città, munito di telefoni, di telegrafi, di fonografi, di apparecchi...

Alla ricerca di principi e metodologie….esigenza del presente! – Nel mare magnum della...

“Ora, nella nostra educazione si sta verificando lo spostamento del centro di gravità. È un cambiamento, una rivoluzione, non diversa da quella provocata da...

Un invito a pensare bene, in altre parole a non essere benpensanti (Edgard Morin)

Nelle ultime ore si è tanto sentito parlare della metafora dell’Imbuto di Norimberga, in un contesto sociale in cui la vita quotidiana di chi...

Legami educativi a distanza, un ponte verso il futuro

Commissione Infanzia Sistema integrato Zero-sei (D.lgs. 65/2017) ORIENTAMENTI PEDAGOGICI SUI LEAD: LEGAMI EDUCATIVI A DISTANZA UN MODO DIVERSO PER FARE NIDO E SCUOLA DELL’INFANZIA orientamentipedadogicisulegamieducatividistanzalead.pdf Legami educativi a...

Quando la telematica diventa un valore aggiunto per la didattica

La mia esperienza  con la didattica a distanza In questi mesi  come Insegnante  e animatore digitale (Piano Nazionale Scuola Digitale del 27 ottobre 2015) della...